Introduzione

Come un ragno nella rete delle reti, cerco la mia strada in un mondo complicato. Una strada che passa per la mia identità. Di ragazza, di femminista.

Un’identità ancora in costruzione.  Sono le mie idee a determinare chi sono.

In questo spazio voglio riflettere. Voglio dare ai miei pensieri un terreno incontaminato, che si estenda fino all’orizzonte, dove poter crescere e nutrirsi. I pensieri si nutrono di informazioni.
Non so che cosa diventeranno, né se cresceranno abbastanza da diventare risposte alle domande che si agitano nella mia mente. So solo che, quando saranno diventati parole, non potranno morire.
L’inchiostro dei miei quaderni non è più sufficiente a contenerli. Può essere solo un contenitore provvisorio, ma non risolve il problema della saturazione della mia mente. Quando riapro un quaderno, sono ancora di fronte ai miei pensieri…non hanno abbastanza spazio, come farfalle in un terrario.
I miei pensieri sono come farfalle nere.
Sono neri, gravi, cupi, intensi.
Scuotono il mio animo, lacerano la mia mente.
Ma quando fluiscono nell’inchiostro, per un po’ sono libera.
Ho intenzione di parlare di ciò che mi interessa. Politica. Sociologia. Femminismo. Il rapporto tra l’Islam e la società occidentale. Riflessioni sulla vita. Il mio mondo di ragazza, e tutto ciò che ne fa parte.
Ho intenzione di narrare delle storie. Non so che storie saranno.
Quello che so è che sono qui perché ne ho bisogno.
Benvenuti nella mia ragnatela.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...