Fuori dal bozzolo. La consapevolezza del corpo.

A volte mi stupisco di quanti condizionamenti io abbia nei confronti del sesso. Non è la prima volta che me ne rendo conto, ma non riesco a capire perché, da dove provengano, eppure mi ritengo una ragazza dalle idee abbastanza liberali, e, perché no, abbastanza informata circa il sesso e consapevole del proprio corpo. Ma percepisco chiaramente i blocchi  nella mia mente, compaiono quando il mio ragazzo ne parla – in quel modo diretto, quasi crudo, che hanno i ragazzi – o quando ripenso ai momenti che abbiamo vissuto insieme, ancora impressi in modo così vivido nella mia mente che pensarci fa accelerare il mio battito cardiaco. Non voglio questi blocchi, fatico a tollerare la sensazione di repulsione che mi causano. Voglio sentirmi libera di esprimere me stessa in ogni ambito, i miei pensieri, le mie emozioni, le sensazioni del mio corpo. Non voglio avere paura.

Innamorarmi, scoprire un modo diverso di sentirmi femminile, mi ha fatto capire quanto sia importante il mio corpo, carne e sangue, come mezzo per esprimere la mia individualità e unicità. Il vero modo di essere sé stessi è la consapevolezza. E voglio sentirmi bella. E voglio provare piacere. E voglio essere libera. Voglio che le emozioni che sento attraversino la mia pelle e diventino parte di me, come una crisalide che si dischiude e diventa una farfalla.

Acquisire consapevolezza del mio corpo, non percepirlo più come un’ingombrante e imbarazzante – perché sottoposto agli sguardi delle persone, alle loro critiche – estensione della mia mente, per me è come iniziare la nuova vita della farfalla. Una creatura incantevole ed eterea, capace di librarsi al di sopra della sua natura imperfetta di bruco. La sua esistenza è breve, ma intensa. La sua bellezza è effimera. Ma la farfalla può elevarsi sopra il prato. Può guardare i fiori dall’alto, sentire il sole accarezzare le sue ali ed essere libera.

Superare i miei blocchi mentali, per me è come per la farfalla volare oltre il prato, oltre i cespugli; è una continua scoperta, di me stessa e della realtà. Mi da’ un modo diverso di sentire le cose. In un certo senso, è una forza.

 

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...