Sexy Inc., Our Children Under Influence

Sexy Inc. Our Children Under Influence, il documentario di Sophie Bissonnette sulla sessualizzazione precoce delle bambine, si ricollega a un argomento di cui ho già avuto occasione di parlare nel mio post L’abito fa il monaco?. L’ho trovato molto interessante e sono rimasta colpita soprattutto dalla parte in cui l’autrice illustra come nelle scuole si ponga rimedio ai messaggi mandati dai mass-media attraverso il coinvolgimento di bambini e giovani adolescenti in attività che li spingessero non solo a riflettere, ma anche a rielaborare, ricreare. Attraverso murales, interventi sulle immagini della pubblicità, creazioni nella sabbia, i ragazzi possono concretizzare  la loro idea, e questa è la cosa più bella. Il pensiero diventa espressione.

Trovo che sia incredibilmente disarmante rispetto a un messaggio che non ti lascia la possibilità di riflettere o reagire. Rielaborando il mezzo, i bambini sovvertono il messaggio. E il fatto che lo inviino alla stessa industria che lo aveva ideato è bellissimo. Non so se la loro creazione raggiungerà il bersaglio, ma senza dubbio se così fosse i pubblicitari sarebbero costretti a una bella riflessione.

D’altronde, come afferma Stéphane Hessel nel suo pamphlet Indignatevi!, che ha ispirato il movimento di Occupy Wall Street, “Creare è resistere. Resistere è creare“.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...