Ho messo i baffi al maschio che c’è in me

Una testimonianza su un gioco per provare a vedere le cose con uno sguardo differente: un giorno nei panni di un uomo per una giornalista donna. Abiti diversi, gesti diversi, un modo di porsi nello spazio diverso, una riflessione interessante.

Alessandra Di Pietro

Attraversare il confine tra il sesso biologico e quello culturale: sembrava una provocazione per poche intellettuali, invece ne parlano cinema, moda, pubblicità. così l’autrice dell’articolo si è travestita ed è andata in giro per roma. a sperimentare l’effetto che fa: sugli altri e, soprattutto, su se stesse.

Ho calzato un paio di décolleté di camoscio blu con tacco 12 centimetri per scrivere la mia giornata vissuta da uomo qui a Roma, tra il quartiere periferico della Magliana e piazza del Parlamento. La mia femminilità ha bisogno di potenti rassicurazioni estetiche perché il gioco di fare esibire il maschio che c’è in me, mettendogli baffi, camicia e cappello, è stato forte e destabilizzante, eccitante e avventuroso.

L’attraversamento del confine tra il sesso biologico e quello che possiamo costruirci (con la chirurgia, la cultura, i comportamenti, i vestiti) è in questo momento raccontato da film (Tomboy di Céline Sciamma, La pelle che…

View original post 1.314 altre parole

3 pensieri su “Ho messo i baffi al maschio che c’è in me

  1. Articolo molto interessante, mi fa pensare a molte cose , è difficile dire se alcune differenze nel comportamento maschile o femminile siano imposte esclusivamente dalla società o ci sia qualcosa nel DNA stesso non ho le competenze per poterlo dire , questo articolo mi fa anche pensare ad un vecchio spot della campari , musica particolare serata di gran galà un uomo e una donna si guardano entrano in una stanza da soli , la donna si scopre e un uomo , e l’uomo e una donna, oppure uno spot poi bandito della toyota dove si vede quella che sembra una donna dove la telecamera va di spalle con lei solo indossa delle mutande poi si gira e si scopre che è un uomo ,mi viene anche in mente il modello androgino Andrej Pejic, che ha fatto pure un cartellone per un push up e sempre foto pubblicitarie per aziende di vestiti femminili, e divertente vedere la gente osservare quella che credono sia una donna e magari fantasticare su di lei quando in realta è un lui, oppure un vecchio film di Eddie Murphy dove lui scherzando con sua moglie quando lei si comprava gli abiti le diceva che poi voleva provarli lui (esiste una perversione anche di uomini perfettamente eterosessuali che vogliono provare vestiti femminili) comunque in alcuni contesti le donne con comportamenti “maschili” sono acetati senza problemi , ovviamente è normale che ci siano delle differenze e come un uomo in spiaggia ci può andare a petto nudo (ok anche una donna può farlo la legge lo consente ma quante donne lo farebbero?), non vorrei essermi concentrato troppo sul aspetto dei vestiti che su quello caratteriale.

    • Grazie per le informazioni, innanzitutto: è interessante notare come tutto sommato l’idea del mascheramento sia filtrata nella cultura mainstream. Provare ad indossare i panni altrui, in ogni caso, è un esperimento utile e interessante, penso anche a quegli esperimenti in cui donne e uomini occidentali provavano ad indossare dei burqa afghani (quelli che hanno la rete davanti alla fessura per gli occhi e coprono tutto il corpo, non un semplice niqab), per vedere com’è camminare potendo guardare solo un ristretto spazio davanti a sé, non poter salire su una bicicletta, non riuscire a muoversi rapidamente.

      Per il resto, è interessante anche l’aspetto dell’identità di genere, del modo in cui lo sguardo altrui influenza i comportamenti individuali.

      • Nella cultura mainstreme è più comune che un uomo si veste da donna pensa alle drag queen , a The Rocky Horror Picture Show a Mrs. Doubtfire , anche perché poi praticarmene è più facile per un uomo travestirsi che il contrario , Lady c’è qualche comportamento maschile che vorresti fare ma che la società te lo impedisce ? o c’è qualche comportamento femminile che vorresti che facessero più maschi?

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...