Il volto pacato del regresso: Vandana Shiva

In un lungo articolo sul New Yorker, Vandana Shiva’s Crusade Against Genetically Modified Crops, il giornalista Michael Specter descrive in modo approfondito il pensiero di Vandana Shiva, comparando le sue affermazioni a descrizioni dei fatti storici di cui la Shiva parla (la Rivoluzione Verde e il retroterra in cui si è sviluppata), a spiegazioni sul funzionamento di alcuni OGM (il cotone BT) e a pareri contrastanti di esperti. Inoltre racconta di come la Shiva sia giunta ad elaborare le sue idee e a fondare la sua associazione, Navdanya (Nove Semi) e dell’influenza globale che esercita, testimoniata dai numerosi premi e lauree ad honorem da lei ricevute. L’articolo è molto interessante soprattutto perché svela risvolti ancora più inquietanti della visione del mondo della Shiva rispetto alle sue note teorie sul fatto che gli OGM siano da estirpare perché distruggono le sementi tradizionali, portando i contadini alla fame e al suicidio perché costretti a ricomprare le sementi ogni anno. Teorie ampiamente confutate, ovviamente.

L’articolo dimostra in maniera inequivocabile come le idee della Shiva dal punto di vista scientifico non abbiano alcun valore e come ormai sia costretta ad arrampicarsi sugli specchi per continuare la sua crociata contro gli OGM dopo che la sua argomentazione principale è stata demolita nientemeno che da Nature: l’ultima menzogna che si è inventata è che la presenza del glifosato negli OGM avrebbe causato negli ultimi anni un incremento dell’autismo, del diabete, dell’insufficienza renale e del morbo di Alzheimer. Questo mostra la sua malafede o la sua ignoranza scientifica: sia che abbia deliberatamente spacciato una correlazione per una causa sia che non sappia distinguere la differenza fra le due cose, la sua accusa non sta in piedi.

D’altronde però stiamo parlando di una persona che afferma che la Monsanto – multinazionale che si occupa di OGM, fertilizzanti e diserbanti – “controlla l’intera letteratura scientifica mondiale” (!) e che perfino Nature, Scientific American e Science “sono diventate solo estensioni della sua [della Monsanto, ndt] propaganda. Non esiste più una scienza indipendente nel mondo”.

Ma la crociata della Shiva non è indifendibile solo dal punto di vista scientifico, ma anche da quello etico. Infatti l’opposizione della Shiva agli OGM è così radicale che, dopo il ciclone che si è abbattuto sulla regione indiana di Orissa nel 1999, lei ha tenuto una conferenza in cui chiedeva al governo indiano di respingere gli aiuti alimentari statunitensi perché contenenti OGM e ha chiesto ad Oxfam di non inviare aiuti contenenti OGM. Avrebbe preferito lasciare morire migliaia di persone piuttosto che permettere loro di nutrirsi con gli OGM, in una situazione di emergenza dopo una catastrofe naturale?

Ma la cosa più inquietante è che Vandana Shiva ha utilizzato il suo carisma e la sua influenza per scomunicare Mark Lynas, un ambientalista inglese che ha cambiato idea sugli OGM dopo aver studiato attentamente la letteratura scientifica, per poi dichiarare pubblicamente alla Oxford Farming Conference di aver creduto a delle “leggende metropolitane verdi” e scusarsi per aver “demonizzato una tecnologia che può essere usata a beneficio dell’ambiente”. La similitudine usata dalla Shiva nel suo tweet di condanna è agghiacciante: “Mark Lynas che dice che gli agricoltori dovrebbero essere liberi di usare OGM che contaminano l’agricoltura biologica…è come se dicesse che gli stupratori dovrebbero essere liberi di stuprare”.

So che nemmeno un articolo così approfondito dell’autorevole New Yorker può scalfire le idee di coloro che aderiscono al culto che si è formato attorno alla Shiva, dovuto alla fascinazione che sa creare con la sua abilità comunicativa e con la sua presenza (ne ha parlato qualche tempo fa Giovanna Cosenza, docente di Semiotica presso l’Università di Bologna, in Vandana Shiva vs. Davide Serra: un contrasto fra mondi…è un peccato che i video di YouTube contenuti nel post risultino privati), ma le informazioni che contiene meritano di essere divulgate, nella speranza che possano essere utili.

PS: L’articolo di Michael Specter ha provocato una reazione decisamente irritata da parte della Shiva, che nel suo sito ha risposto con un articolo dal titolo Seeds of Truth – A response to The New Yorker che linko per dovere di completezza. All’articolo di Shiva ha risposto a sua volta David Remnick, puntualizzando sulla risposta della Shiva, qui: New Yorker editor David Remnick responds to Vandana Shiva criticism of Michael Specter’s profile.

17 pensieri su “Il volto pacato del regresso: Vandana Shiva

    • Oh, sì. E’ arrivata perfino ad accusarlo di razzismo per la sua descrizione dei contadini indiani “dalla pelle del colore della melassa bruciata e ruvida come una sella consunta”, segno che veramente è a corto di argomenti.

  1. Be io dico solo una cosa , se gli OMG farebbero male a quest’ora il numero di malati nei paesi occidentali dovrebbe essere altissimo basti pensare che i vari ketchup e le varie salse barbecue sono fatti in maggior parte con pomodori OMG (quando si legge pomodori modificati negli ingredienti significa questo) e poi un conto e non voler mettere gli OGM nell’ agricoltura italiana essendo che vuole puntare ad essere un prodotto di alta qualità è naturale, ma in altri posti del mondo come l’india o la cina per esempio dove per via dell’ enorme popolazione il consumo di cibo è molto elevato, e normale provare ad usare gli OGM per cercare di sfamare più persone o fare coltivazioni per crescano più in fretta o che resistano meglio a climi più estremi , be se mettono gli OGM nel ketchup che viene mangiato insieme alle patatine da milioni e milioni (per non dire di più) di occidentali e non solo, è ridicolo in una situazione d’emergenza preferir far morire di fame delle persone piuttosto che dargli del cibo OGM.

    • Per quanto riguarda la questione degli OGM in Italia, posso rimandarti al blog di Daniele Oppo, che sulla questione è molto più preparato di me? http://danieleoppo.com/
      Lui ha scritto molti articoli, in particolare questo: http://danieleoppo.com/2012/11/24/ogm/ dove spiega che gli OGM potrebbero essere d’aiuto anche per salvaguardare varietà in pericolo dei nostri prodotti agricoli tipici.

      Ma anche lasciando un attimo da parte la situazione italiana per non mettere troppa carne al fuoco, come dici tu gli OGM trovano già una vastissima applicazione, dal cotone al ketchup. Eppure nessuna tecnologia incontra un’opposizione così radicale e così ideologica (nel senso di non basata su fatti concreti). Questo è un problema che va superato.

      • Mi ricorda molto i religiosi che se la prendono contro l`ingegneria genetica e contro le staminali usando argomentazioni assurde e paragonando queste cose al eugenetica.

      • Perché le motivazioni di Vandana Shiva, alla radice, sono religiose. Solo che anziché di cristianesimo parliamo della Madre Terra, della spiritualità della natura e del legame mistico fra l’uomo e le altre creature viventi.

    • OGM non significa cattivo e pericoloso. Il concetto e molto interessante e chiaramente portebbe risolvere il problema della fame nel mondo no? Mi sbaglio? Un esempio… Modificare geneticamente dei cereali in modo da permetterli di crescere in zone aride povere di acqua come l’africa sarebbe geniale a parer mio…. Però questo i grandi colossi del OGM (monsanto e syngenta) non lo fanno… Quello che questi signori fanno e impoverire gli agricoltori non apportando niente di più positivo rispetto a una agricoltura tradizionale dove nessuno ti obbliga a comprare tutti i semi che hai bisogno perché madre natura è perfetta e ci aiuta a crescere cosa che questi altri non vogliono… Non vogliono contadini agricoltori indipendenti ma li vogliono lo dipendenti… Ci vogliono tutti schiavi del loro sistema agroalimentare fallimentare.

      Guardate un po’ i danni che sono stati recati dagli OGM nel sud america alla terra e alle povere persone che coltivano la maggior parte del cibo che ogni giorno giunge nella nostra cucina…
      Alimenti sporchi di sangue…. Chiaro non è il nostro sangue quindi è facile parlarne no?
      Se avete la possibilità e le palle prendete un volo e andate a vedere un po’ coi vostri occhi cosa succede realmente…

      • In realtà sperimentazioni di OGM “etici” ce ne sono in abbondanza, da OGM volti a preservare le varietà tradizionali di certi prodotti, messe a rischio dai nuovi parassiti (il pomodoro San Marzano) a, per esempio, il Golden Rice, arricchito di vitamine per ridurre la cecità da carenza di betacarotene.
        Sono i primi esempi che mi vengono in mente, ma sui blog e i siti di divulgazione specializzati (primo fra tutti Dario Bressanini) troverai informazioni più dettagliate e scientificamente valide.
        Sul resto non mi pronuncio.

  2. Penso che una persona possa avere idee “complottiste” ma dovrebbe un minimo provarle specialmente quando si sente tanto sicuro di ciò che dice è un pò la differenza che c’è fra il programma mistero e voyager , ora entrambi possono essere criticati ma c’è una differenza abissale fra i due , mentre su mistero sono sempre sicuri al 100% di ciò che dicono anche quando le prove sono scarse almeno su voyager specificano che le loro sono ipotesi e prendono tutte le ipotesi in campo prendendo anche i pareri di veri esperti, faccio un esempio facevano un servizio sulla massoneria negli stati uniti sono pure entrati nel palazzo della più grande loggia massonica, e il presentatore ha detto una frase del tipo, se la massoneria fosse un organizzazione segreta i cui fini sarebbero pericoloso e segreti probabilmente noi oggi non saremmo entrati qui in questo palazzo a parlare di loro e dei loro riti.

    • La Massoneria è talmente segreta che gli indirizzi delle loro sedi sono reperibili su Internet.

      Mistero è davvero oltre i limiti del ridicolo, pensa che sono arrivati a sostenere l’esistenza di un fantasma nei sotterranei del Castello Visconteo di Trezzo sull’Adda, un paese di questa zona. Con tanto di foto ricordo di Adam Kadmon con il custode.

      E sinceramente mi fa specie che ci sia gente che crede a queste cose o allo gnomo con l’ascia, una versione moderna delle vecchie storie folkloristiche che raccontano gli anziani.

      • si vede la differenza abissale fra yovager e mistero, una volta su yovager per parlare dei misteriosi incendi di Caronia di caneto se il motivo potrebbe essere di natura artificiale come esperimenti militari hanno intervistato Fabio Mini ex generale di corpo d’armata cheè stato capo di Stato maggiore del Comando NATO per il Sud Europa e a partire dal gennaio 2001 ha guidato il Comando Interforze delle Operazioni nei Balcani. Dall’ottobre 2002 all’ottobre 2003 è stato comandante delle operazioni di pace in Kosovo a guida NATO, nell’ambito della missione KFOR.Commentatore di questioni geopolitiche e di strategia militare, scrive per Limes, la Repubblica e l’Espresso, è membro del Comitato Scientifico della rivista Geopolitica[1] ed è autore di diversi libri.Quindi una persona estremamente qualificato per l’argomento trattato.

      • Io non seguo nessuno di questi programmi principalmente perché non guardo la televisione, quindi non so dirti nulla sulla qualità. Prendo atto di quello che dici, ma per favore non facciamo deragliare troppo la discussione, questo post è dedicato a Vandana Shiva, non a Voyager…

  3. comunque il fatto e che esistono persone come Vandana Shiva che sono contro gli OGM senza se e senza ma al di la di quello che dice la scienza.

    • Però si servono della scienza, e in modo manipolatorio, per esempio citando solo gli studi che supportano le loro conclusioni e tentando di screditare quelli che le smentiscono.
      La loro strategia è di mischiare continuamente i piani, prima un attacco sul piano scientifico alla tecnica degli OGM, poi si tirano in ballo le multinazionali, poi la spiritualità della Natura e i problemi ambientali…in questo modo possono continuamente spostare l’oggetto della discussione e far apparire le argomentazioni contrarie più deboli.

  4. Be diciamo pure che sono persone molto ipocrite alle volte per quanto riguarda la scienza,la prendono in giro l’attaccano ferocemente e poi se ne servono.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...