Federico Barakat ucciso dal padre e il ruolo dei servizi sociali

Originally posted on DonnexDiritti :
Federico Barakat da 27esimaora.corriere.it di Luisa Betti Federico Barakat è stato ucciso a otto anni dal padre nelle stanze dei Servizi sociali di San Donato Milanese durante un incontro protetto, colpito prima con una pistola e poi con 24 coltellate senza che nessuno fosse presente e in grado di proteggerlo malgrado fosse…

Sotto i bombardamenti

Il quarto capitolo (“Bersagli strategici“) del saggio di Michela Ponzani, Guerra alle Donne (che sto trattando a puntate, qui la precedente: Resistere: un diritto e un dovere), è centrato su un altro aspetto dell’esperienza delle donne italiane durante la Seconda Guerra Mondiale, i bombardamenti a tappeto. Sono esperienze traumatiche, non solo per le ragioni ovvie della costante […]

Resistere: un diritto e un dovere

Ecco un nuovo capitolo della serie di post dedicati al racconto delle esperienze delle donne italiane durante la Seconda Guerra Mondiale (la puntata precedente è qui: Partigiane (parte 2)), tratto dal saggio Guerra alle donne di Michela Ponzani. In questa parte parlerò del capitolo 3, intitolato “Il diritto di resistere”.  Come abbiamo detto, la scelta della Resistenza armata […]

Il senso dell’8 marzo, fra banalizzazione e slut-shaming

Ok, oggi è l’otto marzo, la Giornata Internazionale della Donna. Se voi lettori e lettrici volete fare qualcosa di significativo per questa giornata, leggete un articolo sul femminismo. Uno qualunque, va bene anche Wikipedia. Documentatevi sul movimento femminista, sulla sua storia e sulle battaglie che sta combattendo oggi. Oggi non voglio essere io a fare […]

Partigiane (parte 2)

Questo post rappresenta la continuazione di Partigiane (parte 1) (non l’avreste mai detto, eh?), che è a sua volta parte di una serie dedicata al libro Guerra alle donne di Michela Ponzani. Il post precedente si era concluso parlando della difficile vita dei partigiani e delle partigiane operanti nei GAP, quindi attivi nella guerriglia urbana. Da qui riprendiamo con […]