Le donne sono violente tanto quanto gli uomini? Falso! (Parte 3)

Questo post è parte di una serie che riassume e traduce i dati tratti da  The National Intimate Partner and Sexual Violence Survey – 2010 Summary Report Prevention, di cui potete trovare la prima parte qui e la seconda qui. Le prime due parti hanno affrontato, rispettivamente, la metodologia della ricerca e le diverse forme di stupro e di violenza sessuale, e lo stalking. In questa terza parte, ci occuperemo invece della violenza domestica, che nella ricerca è chiamata “violence by an intimate partner” (violenza da parte di un/a partner intimo/a, per includere anche i casi in cui i due partner non siano conviventi) ed è rilevata coprendo tutto lo spettro dei vari tipi di violenza, purché il perpetratore sia il/la partner, attuale o ex. Le definizioni usate sono quindi le stesse dei post precedenti per gli stessi indicatori, come nel caso della violenza sessuale e dello stalking; in aggiunta ci sono: violenza fisica (include comportamenti che vanno dagli schiaffi, i pugni e le spinte fino a essere picchiata/o, bruciata/o o strangolata/o); aggressione psicologica (insulti e umiliazioni, controllo coercitivo, che include tutti i comportamenti volti a controllare, sorvegliare o minacciare il/la partner), controllo della salute sessuale e riproduttiva (rifiuto di usare contraccettivi voluti dal/la partner, tentativi di un uomo di mettere incinta la partner contro la volontà di lei, e tentativi di una donna di restare incinta contro la volontà dell’uomo).

Violenza domestica - dati sulle vittime donne.

Violenza domestica – dati sulle vittime donne.

Analizzando dapprima i dati sulle vittime donne, il 35,6% (circa 42,4 milioni di donne) ha vissuto violenza da parte di un partner o ex nel corso della sua vita; per la maggioranza si tratta di violenza fisica (32,9%), mentre il 9,3% è stata stuprata da un partner o ex e il 10,7% ha subito stalking da un partner o ex.

Violenza domestica, dati sulle vittime uomini.

Violenza domestica, dati sulle vittime uomini.

Passando poi ai dati sulle vittime uomini, il 28,5% (circa 31,9 milioni di uomini) ha vissuto violenza domestica da parte di un partner o ex nel corso della sua vita; per la netta maggioranza si tratta di violenza fisica (28,2%) e per un 2,1% si tratta di stalking (lo stupro non è conteggiato perché le percentuali di risposta erano troppo basse per avere valore statistico).

Ripartizione dei vari tipi di violenza, per vittime donne.

Ripartizione dei vari tipi di violenza, per vittime donne.

Dati altrettanto interessanti sono quelli che riguardano la sovrapposizione fra i diversi tipi di violenza: tra tutte le donne del campione che hanno sperimentato violenza, il 56,8% ha vissuto solo violenza fisica, il 14,4% sia violenza fisica che stalking, il 12,5% sia violenza fisica, che stalking, che stupro, l’8,7% sia stupro che violenza fisica. Questo dimostra che la violenza fisica è la forma di violenza più diffusa, ma che per molte donne la violenza colpisce in varie forme, il che la rende più traumatica e difficile da superare.

Violenza domestica 4

Per quanto riguarda gli uomini, invece, la sovrapposizione è rara: il 92,1% ha vissuto solo violenza fisica, il 6,3% sia violenza fisica che stalking, e per tutte le altre combinazioni troppo pochi uomini le hanno riportate per produrre dati con una qualche valenza statistica.

I dati sulla violenza sessuale da parte di partner o ex, per vittime donne, splittati per tipi di violenza.

I dati sulla violenza sessuale da parte di partner o ex, per vittime donne, splittati per tipi di violenza.

Dato che la ricerca indaga lo stupro da parte del partner con gli stessi indicatori usati per la sezione sulla violenza sessuale, possiamo sapere che del 9,4% di donne che hanno subito stupro da un partner o da un ex, il 6,6% ha vissuto una penetrazione forzata completa, il 2,5% una tentata penetrazione forzata, il 3,4% è stata penetrata mentre era sotto effetto di alcool o droga. Per le altre forme di violenza sessuale, che riguardano il 16,9% (19 milioni circa) delle donne, per il 9,8% si è tratta di essere forzata al sesso in modo non fisico (per esempio, attraverso ricatti o minacce), per il 6,4% di contatti sessuali non voluti, per il 7,8% di molestie sessuali senza contatto fisico.

I dati sulla violenza sessuale da parte di partner o ex, per vittime uomini, splittati per tipi di violenza.

I dati sulla violenza sessuale da parte di partner o ex, per vittime uomini, splittati per tipi di violenza.

Per quanto riguarda gli uomini, troppo pochi hanno riportato informazioni sullo stupro, quindi non è possibile ottenere dati con una qualche valenza statistica. Invece, per le forme di violenza sessuale diverse dallo stupro compiute da partner o ex, che riguardano l’8% degli uomini (circa 9 milioni), il 2,2% è stato forzato a penetrare il/la partner o ex, il 4,2% ha sperimentato di essere stato forzato al sesso in modo non fisico, per il 2,6% si tratta di contatti sessuali non voluti, e per il 2,7% di molestie sessuali senza contatto fisico.

Dati sulla violenza fisica da parte di partner o ex, su vittime donne, splittati per categoria.

Dati sulla violenza fisica da parte di partner o ex, su vittime donne, splittati per categoria.

Possiamo fare lo stesso ragionamento con i tipi di violenza fisica, la più diffusa per le vittime donne: il 30,3% (36,2 milioni di donne circa) è stata spintonata, schiaffeggiata o colpita con un pugno da un partner o ex, mentre il 24,3% (quasi 29 milioni) ha subito forme di violenza fisica più severe: il 17,2% è stata sbattuta contro qualcosa dal partner o ex, il 14,2% è stata presa a pugni o colpita con un oggetto pesante, l’11,2% è stata pestata in senso stretto. C’è anche un 7,1% di donne prese a calci e un 9,7% di tentati strangolamenti e soffocamenti e un 4,6% di donne aggredite con un coltello o una pistola.

Dati sulla violenza fisica da parte di partner o ex, su vittime uomini, splittati per categoria.

Dati sulla violenza fisica da parte di partner o ex, su vittime uomini, splittati per categoria.

Per le vittime uomini, il 25,7% è stato spintonato, schiaffeggiato o colpito con un pugno da un partner o ex (circa 29 milioni di uomini), mentre il 13,8% (circa 15,6 milioni di uomini) ha subito forme di violenza fisica più severe: il 9,4% è stato preso a pugni o colpito con un oggetto pesante, il 4,3% preso a calci, e meno del 3% ha sperimentato ciascuna delle altre forme di violenza grave, fra cui un 2,8% di uomini aggrediti con un coltello o una pistola e un 1,1% di tentati strangolamenti e soffocamenti.

Quindi, dividendo per categoria i dati sullo stalking, riscontriamo che il 10,7% delle donne ha subito stalking da parte di un partner o ex, di cui il 77,4% tramite telefonate o SMS, il 64,8% si è trovata il partner/ex sotto casa, al lavoro o a scuola, e il 37,4% è stata seguita od osservata. Circa il 2,1% degli uomini ha subito stalking da un partner o ex, di cui l’83,7% tramite telefonate o SMS, il 52,1% si è trovato il partner/ex sotto casa, al lavoro o a scuola, il 52,1% è stato seguito od osservato.

Violenza psicologica, per categorie, sulle donne (sopra) e sugli uomini (sotto).

Violenza psicologica, per categorie, sulle donne (sopra) e sugli uomini (sotto).

Per la violenza psicologica, il 48,4% delle donne negli USA (57,6 milioni circa) ne è stato vittima ad opera di un partner o ex: per il 40,3% di loro si è trattato di insulti, umiliazioni, comportamenti minacciosi, per il 41,1% di forme di controllo coercitivo. Per gli uomini, invece, il 48,8% (55,2 milioni circa) ne è stato vittima ad opera di un partner o ex: per il 31,9% si è trattato di insulti, umiliazioni, comportamenti minacciosi, per il 42,5% di controllo coercitivo.

Per quanto riguarda, infine, il controllo della salute sessuale e riproduttiva, l’8,6% delle donne riporta che il partner o ex ha cercato di metterla incinta contro la sua volontà, mentre il 6,7% riporta che il partner si è rifiutato di usare il preservativo. Il 10,4% degli uomini riporta che la partner ha cercato una gravidanza che loro non volevano o ha cercato di impedirgli di usare contraccettivi, e il 3,8% ha avuto un partner che si è rifiutato di usare il preservativo.

Questi dati non completano il quadro della violenza domestica (o comunque da parte di un partner o ex), che sarà completato invece nella prossima puntata, ma ci mostrano con chiarezza le seguenti conclusioni:
– le donne subiscono complessivamente violenza domestica in misura maggiore rispetto agli uomini (35,6% contro 28,5%);
– le donne subiscono più forme di violenza domestica in misura maggiore rispetto agli uomini;
– le donne subiscono violenza domestica di tipo sessuale in misura maggiore rispetto agli uomini;
– le donne subiscono violenza domestica fisica, sia lieve che grave, in misura maggiore rispetto agli uomini;
– gli uomini subiscono violenza domestica psicologica in misura lievemente maggiore rispetto alle donne (48,8% contro 48,4%).

3 pensieri su “Le donne sono violente tanto quanto gli uomini? Falso! (Parte 3)

  1. Intanto complimenti per questa ottima ricerca molto ben fatta, e sempre un argomento molto spiacevole di cui discutere, pensare che due persone che si dovrebbero amare ,quindi che oltre a un ragionevole interesse fisico e sessuale ci sia anche un rapporto amoroso , che fra queste due persone ci siano delle violenze magari pure ripetute nel tempo, come sappiamo la violenza degli uomini nei confronti delle donne è molto maggiore del contrario , per molti motivi di cui alcuni noti e ovvi, gli uomini sono dotati di più forza fisica, la maggior parte dei criminali sono uomini,(non saprei dire se gli uomini sono più aggressivi ma penso sia più un problema di tipo sociale che biologico) ,quindi molto spesso se un uomo che subisce violenze fisiche non risponde e perchè non vuole non può , cosa molto diversa invece quando li subisce una donna, lo stupro ovviamente risulta quasi completamente una cosa fatta dagli uomini nei confronti delle donne , l’opposto è molto raro, sia anche per questioni strettamente biologiche, se vuoi costringere un uomo a penetrarti prima devi fargli avere una erezione, e poi ci sarebbe sempre il discorso delle differenza di forza fisica e poi il discorso che in genere sono gli uomini a provarci con le donne, la violenza psicologica invece penso che li ci sia una certa parità ,del resto questo tipo di violenza non include la violenza fisica e quindi la forza e tutta una questione di soggetto forte,autoritario e dispotico contro un soggetto sottomesso e “fragile”.

    • La violenza nelle relazioni è una cosa molto difficile da affrontare per me. Come dici tu, l’idea che l’amore possa diventare una trappola è terrificante. Io non credo che i violenti abbiano mai realmente amato le loro vittime, ma che deliberatamente usino l’apparenza dell’amore come arma. I loro comportamenti sono razionali, seguono più o meno tutti un pattern in cui isolano la vittima dal mondo esterno, distruggono la sua autostima e poi alternano fasi di gentilezza a fasi di violenza.
      Non voglio azzardare spiegazioni sulle cause, ma non posso non notare che anni di violenza implicano una scelta continuamente ripetuta.

  2. Pingback: Le donne sono violente tanto quanto gli uomini? Falso! (Parte 4-fine) | Il Ragno

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...